Come mettere a tacere il tuo critico interiore prima che ti costi di più

Se in passato sei stato colpevole di giudicarti in molte situazioni, potrebbe significare che ti manca la fiducia in te stesso, l’autostima e l’immagine di te stesso.

Per superare questo problema e vivere una vita più grande, più ricca e più appagante, devi prima mettere a tacere il tuo critico interiore.

Ecco un fatto che potresti già aver percepito a un certo livello:

Il modo in cui parliamo a noi stessi ha un impatto TREMENDO sulla realtà che sperimentiamo.

Coloro che scelgono significati che danno potere vivranno sempre in uno stato di maggiore benessere e otterranno più di quelli che non lo fanno.

Le persone che sono semplicemente d’accordo con chi sono e dove stanno andando, indipendentemente da come sembra in questo momento tendono a godere di MOLTO PIÙ successo e felicità nelle loro vite rispetto alle persone che discutono spesso, si criticano e generalmente si sentono MALE per chi sono e dove si trovano adesso.

Quindi ecco la domanda:

PERCHÈ È QUESTO?

Perché gli uomini e le donne che sono a proprio agio con se stessi tendono a fare MOLTO MEGLIO in tutti gli ambiti della loro vita rispetto agli uomini e alle donne che si giudicano?

La domanda è come mettere a tacere il tuo critico interiore?

Beh, la mia teoria è semplice: sentirsi male richiede un’ENORME quantità di ENERGIA.

Se hai investito molte energie nel provare vergogna, preoccupazione, ansia, stress e autocritica, non hai molto da fare per le cose belle della vita.

D’altra parte, l’autoaccettazione CREA letteralmente energia, che può quindi essere utilizzata al meglio per percepire opportunità, aprire porte e fortuna.

Questa non è necessariamente una cosa consapevole, che uomini e donne che ‘si sentono bene’ lavoreranno più duramente per promuovere se stessi ed è più che la vita stessa sembra naturalmente ‘allentarsi’ per queste persone, permettendo agli eventi promettenti di guadagnare slancio e finestre di opportunità di aprirsi sempre di più da soli.

PUOI cambiare il tuo modo di parlare.

Puoi mettere a tacere il tuo “critico interiore”.

E PUOI accedere all’incredibile ricchezza dell’abbondanza di vita che attende le persone che hanno imparato a sbloccare il loro “potenziale di appagamento interiore”!

Rilassati e divertiti di più – Come sbarazzarsi e mettere a tacere il tuo critico interiore

Non cambierai nulla della tua visione del mondo cambiando ciò che sta accadendo “nel tuo mondo”.

Non importa quanti soldi hai: quante auto, carriere, case o umidificatori walk-in placcati in oro hai.

Non importa quante relazioni hai o con chi sono.

Se vuoi UCCIDERE il tuo critico interiore e scatenare la tua GIOIA interiore, ecco qualcosa che dovresti sapere:

È un lavoro interno.

Per prima cosa cambi il tuo modo di parlare e poi il mondo cambia per adattarlo.

È davvero incredibile. (È anche molto PIÙ FACILE che guadagnare un milione di dollari, comprare una villa o uscire con l’essere umano più bello del pianeta!)

È ora di “diventare freudiano”? 

Quando parlo di “cambiare il tuo modo di parlare”, non parlo di “terapia” o di vedere uno strizzacervelli.

Non si tratta di mettere i piedi su un divano di pelle e raccontare a qualcuno che ha degli appunti della tua relazione con tuo padre.

In effetti, questo è qualcosa che NON COINVOLGE NESSUN ALTRO.

È qualcosa che solo TU puoi fare.

Si tratta di essere ABBASTANZA TRANQUILLI da poter sentire la tua verità interiore, quella che è stata lì per tutto il tempo.

Quindi cosa devi fare?

Bene, in realtà è sorprendentemente SEMPLICE.

E fortunatamente per te, anche se i cambiamenti non avverranno RAPIDAMENTE, avverranno FACILMENTE.

Più lotti, meno ‘effetto’ vedrai, in altre parole, devi imparare a ‘sbrigarti e aspettare’ per ‘prendere la strada facile’ per una volta (cosa che, contrariamente all’etica del lavoro puritana di ‘ lotta, lotta, lotta ‘, può essere molto utile per il tuo personaggio!)

Quindi ecco l’affare:

Quando si tratta di “cambiamenti interiori”, si tratta meno di SFORZO che di FARE ATTENZIONE.

Chi va piano va sano e va lontano.

Cambia ciò che vuoi notando come è 

Quelli di voi che hanno letto The Power of Now di Eckhart Tolle avranno almeno una familiarità passeggera con il concetto di cambiare ciò che non vi piace semplicemente notando come vi sentite riguardo a come stanno le cose.

E sì, questo è un tema che incontrerai ancora e ancora.

NOTA: non abbiamo inventato questo concetto (in effetti, è così vecchio e utilizzato da così tanti che non sono sicuro di chi, se qualcuno, può rivendicare la paternità originale!) Ma lo troviamo tutti molto utile – come farai tu!

Quindi ecco come si applica a TE e alla TUA VITA:

Il tuo “io interiore e la pace interiore” non risponde bene alle critiche e alle chiamate di giudizio negativo.

In effetti, una cosa che ho notato è che quando provi a fare un cambiamento basato sulla PAURA o sulla NEGATIVITÀ, tende a mantenere quell’abitudine indesiderabile saldamente al suo posto! Ironico, lo so, ma sembra che sia proprio così che operano la maggior parte degli esseri umani.

Prendiamo il lavoro come esempio.

Se qualcuno sul posto di lavoro sta perdendo il controllo, un buon manager saprà correggere il suo comportamento – non castigandolo, ma in realtà COMPLIMENTANDOLO su qualcos’altro che ha fatto bene.

Tutto ciò di cui hai bisogno è già dentro di te.

Se vuoi che le persone ti rispondano, non tiri fuori quello che stanno facendo “di sbagliato” a meno che tu NON NE DOVRAI VERAMENTE, VERAMENTE.

Perché?

Perché richiamare l’attenzione su una “cattiva caratteristica” o un “difetto” o un “difetto” in realtà fa sì che quel tratto indesiderato si attacchi più duramente.

D’altra parte, elogiando qualche lode (in un’area in cui è effettivamente meritato), aumenti l’autostima e l’orgoglio di quella persona e la “ cattiva abitudine ” scomparirà quasi sempre dalla vista da sola.

Perché?

Poiché una tale abitudine non è più congruente con l’immagine di sé del “collega competente e stimato”, ora hai aiutato quella persona a costruirsi.

Come lo so?

Perché parlo per esperienza personale, ecco come.

Se ti concentri sulle cose buone, e semplicemente NOTI le ‘cose cattive’ senza fare un grosso problema, la cattiva abitudine di solito si dissolverà da sola.

È semplicemente la natura umana.

E lo stesso identico principio si applica a TE.

Se critichi, giudichi, ti preoccupi e ti rimproveri, semplicemente INSERISCI i tuoi tratti indesiderabili sul posto per non parlare, causando un sacco di ANGST inutili per te stesso. (E chi vuole farlo?)

Se vuoi cambiare il tuo dialogo interiore – e quindi, la tua vita – ciò di cui hai bisogno è darti la calma, lo spazio e la pace necessari per ESSERE.

La parola magica?

Meditare.

Quando mediti, inizia ad accadere una cosa divertente: le critiche non hanno più il potere di influenzarti.

Come per magia, dubbi e insicurezze si dissolvono insieme a tutte le caratteristiche che non ti servono più. Non c’è giudizio.

Nessuna lotta.

Nessuna difficoltà.

Invece, siete solo tu e l’Infinito sotto il cui sguardo tutti i difetti, le rughe e le macchie ruvide si attenuano naturalmente.

Non devi FARE niente.

Tutto quello che devi fare è sederti ed essere presente.

Ecco cosa fare (è facile, non preoccuparti) 

Primo: non esiste un modo “giusto” o “sbagliato” di meditare.

Alcune persone lo fanno sdraiati a letto.

Alcune persone si alzano.

Alcune persone vanno in giro nel loro quartiere! Alcuni usano persino meditazioni guidate.

I nuovi arrivati ​​alla meditazione spesso si interrompono inavvertitamente durante una pratica pensando, ‘Uh-oh… sto facendo bene? Perché sto ancora pensando? Non dovrei essere totalmente “vuoto” adesso? “

Ecco l’affare: il “ mito ” di cui il tuo cervello ha bisogno per tacere durante la meditazione è proprio questo:

UN MITO.

Il tuo cervello non smetterà MAI di pensare.

E non è compito tuo cercare di convincerlo a farlo.

Invece, il punto centrale della meditazione è aiutarti a sentirti tranquillo riguardo a come stanno le cose.

Quindi i pensieri andranno e verranno.

Il tuo compito è semplicemente PERMETTERE loro di farlo, senza interferire, preoccuparsi o reagire in alcun modo.

(È facile ma allo stesso tempo in qualche modo più difficile di quanto sembri!)

Quindi, ora che l’abbiamo chiarito, ecco cosa farai: Primo: siediti in un posto comodo.

Non importa dove. Puoi sederti su una sedia se vuoi, su un cuscino, qualunque cosa. L’importante è che tu stia comodo.

(Puoi sdraiarti, se vuoi.)

Poiché il tuo respiro è sempre con te, non importa dove ti trovi, è uno strumento di meditazione molto utile.

Tutto quello che devi fare è contare fino a dieci.

Durante l’espirazione, conta “uno” (in silenzio).

Alla successiva espirazione, conta “due”. Se sei distratto da un pensiero, va bene. Ricomincia da capo.

Se riesci ad arrivare a dieci, stai andando bene! Man mano che la tua esperienza cresce, prova a contare fino a dieci ancora e ancora.

Non preoccuparti se questo suona “efficace” o meno.

Se in questo momento la tua mente sta vomitando pensieri di ‘Di cosa sta parlando? Come funzionerà per me? Sembra noioso e non abbastanza attivo! ‘

Fermare.

Aspettare.

Allontanati dal tuo critico interiore e provaci. Proprio adesso. Usa l’energia creata leggendo questo articolo. Ovunque tu sia, chiudi gli occhi, rilassati e inizia il conteggio.

Non preoccuparti se all’inizio non senti nulla.

Ricorda, questa è una disciplina IN CORSO con EFFETTI CUMULATIVI, più spesso fai il conteggio dei dieci, maggiore sarà il beneficio che sentirai (e più facile sarà!)

A poco a poco, stai entrando in contatto con la tua pace interiore – il tuo vero senso di rilassamento naturale, accettazione di te stesso e GIOIA tranquilla e sempre presente.

È una cosa potente e un mezzo eccellente per “allentare” la tua presa mortale sulla realtà.

Perché vorresti fare una cosa del genere?

Perché la fluidità nella vita è ciò che consente l’opportunità di venire sulla tua strada, il cambiamento per iniziare a fluire e la possibilità di favorirti.

Quindi inizia ora. Proprio adesso. E in una settimana, vedi già il cambiamento positivo e la differenza nella tua vita.

Mi fermo qui. Spero che ti sia piaciuto leggere questo articolo su come mettere a tacere il tuo critico interiore e, se lo hai fatto veramente, non dimenticare di condividerlo sui tuoi social media preferiti.