Proclama la tua grandezza – Analisi delle citazioni di Muhammad Ali

Proclamare la sua grandezza, prima ancora che Ali ne riconoscesse la grandezza, è stata una decisione strategica. E può essere una decisione utile anche per te. Ecco perché:

Sei costretto a impegnarti per diventare il più grande

Mantenere la tua intenzione nascosta per essere il migliore va bene in alcuni casi, ma potresti non essere abbastanza sotto pressione per portarlo a termine. Proclamandolo, non c’è nessun posto dove nascondersi e non puoi tornare indietro. Non c’è altra opzione che andare all in per diventare il migliore. Se proclami la tua grandezza alla tua famiglia o ai tuoi amici, loro lo sanno e presto si aspetteranno che tu personifichi la grandezza. Proclamalo sui social e il mondo lo saprà. Proclamalo a scuola e il tuo insegnante e i tuoi compagni di classe lo sapranno.

Immagina di dichiarare un giorno durante una lezione di matematica al tuo insegnante e ai tuoi compagni di classe: “Otterrò un punteggio del 100% al test la prossima settimana”. Farai meglio a credere che farai tutto ciò che è in tuo potere fino a quando non arriverà il test per ottenere quel 100%. Ti metterai al lavoro perché sembrerai uno stupido a tutti se non lo fai.

Nel suo libro di memorie  I Feel Like Going On, Ray Lewis osserva che durante il suo anno da matricola all’Università di Miami, ha proclamato: “Quando avrò finito, sarò il più grande giocatore che abbia mai giocato per i Miami Hurricanes. ” Più tardi, in un discorso alla squadra di football di Miami nel 2011, disse loro: “Non l’ho detto perché pensavo di essere migliore di tutti gli altri. L’ho detto semplicemente perché ero disposto a partecipare al LAVORO “. Ovviamente Ray Lewis probabilmente si sarebbe fatto sfondare comunque, anche se non avesse proclamato la sua grandezza. Ma scommetti che dopo averlo proclamato, non c’erano dubbi che ci avrebbe messo all’opera. Lo ha proclamato e ha dovuto rimanere fedele alla sua parola.

muhammad ali cita ray lewis

Nota che l’idea è di proclamare la tua grandezza prima di diventare grande. Sarebbe inutile proclamare la tua grandezza quando sei già il più grande perché le persone già lo vedono. Non devi dire niente. Quando sei in cima, le persone lo sanno. Non hai bisogno di alcuna rassicurazione da nessuno, incluso te stesso, per farti diventare il migliore. Sei già.

Hai un grande obiettivo che vuoi raggiungere in futuro? In alcuni casi è meglio nascondere le tue intenzioni, ma in altri proclamalo. Metti quella pressione su di te e se hai la grandezza in te, verrà fuori quando ti metterai al lavoro.

Esitazioni a proclamare la tua grandezza:

1. Non sei disposto a metterti al lavoro

Muhammad Ali lo era. Anche se “odiava ogni minuto di allenamento”, era comunque disposto a soffrire per diventare un campione. Se non sei disposto a metterti al lavoro e fare i sacrifici per diventare grande o il più grande, allora sii reale con te stesso e accetta la tua mediocrità. Smetti di leggere adesso; hai già perso un paio di minuti del tuo tempo.

Ho odiato ogni minuto di allenamento, ma ho detto: 'Non mollare.  Soffri adesso e vivi il resto della tua vita da campione. '

2. Temi di non diventare il migliore anche se ti impegni

Piuttosto che seguire la strada del dire: “Non temere nulla; Essere difficile; Puoi fare qualsiasi cosa ”, riconosco la realtà che la paura o il dubbio possono essere un sentimento valido. Se realisticamente non pensi che comunque diventerai grande anche attraverso il lavoro, allora proclama qualcos’altro. Forse non “grandezza”, ma “bontà”. Invece di proclamare che otterrai un 4.0 il tuo prossimo semestre al college, proclama che otterrai un 3.5. Invece di proclamare un grande obiettivo come sollevare XXX quantità di libbre su un determinato sollevamento, proclama l’obiettivo di sollevare altri 10 libbre su un determinato sollevamento entro un mese. È difficile passare da medio a ottimo, quindi va bene e probabilmente anche necessario proclamare prima “bontà”. Ma una volta che si raggiunge la tua definizione di “bontà”, perché non annunciare “grandezza” accanto e vedere se hai è in voi?

3. Pensi che sia egoista proclamare la tua grandezza

È importante notare che Muhammad Ali come pugile gioca uno sport individuale. Nel suo caso, ha il controllo della sua grandezza e il suo obiettivo è vincere come individuo sul ring. Quindi usa “io”. Ma questo proclamare la tua idea di grandezza può tradursi anche in “noi”. Bill Russell è conosciuto come forse il più grande campione e giocatore altruista di tutti i tempi, disposto a tutto per contribuire al successo della sua squadra. Dal suo libro Russell Rules: 11 Lessons on Leadership from the Twentieth Century’s Greatest Winner Russell scrive: “Ero il giocatore più egoista che avrebbero mai incontrato. Il mio ego non è un ego personale, è un ego di squadra. Il mio ego richiede – per me stesso – il successo della mia squadra “.

Bill Brussel cita la grandezza

Se lavori per un’organizzazione, proclama la grandezza dell’organizzazione e dì “noi”. Se stai parlando della tua famiglia, dì “noi”. “Noi” possiamo avere un impatto maggiore in realtà perché se una persona nel gruppo lo dice, tutti sono improvvisamente spinti a impegnarsi per diventare i migliori o per raggiungere quell’obiettivo.

4. Non vuoi competere o essere paragonato agli altri

Anche così, vorresti comunque essere “Il più grande…. versione di te stesso “, giusto? Quindi proclamalo in quel modo. Forse pubblicamente, o solo a te stesso e ti ritenga responsabile di mantenere quella promessa. Se sei abbastanza disciplinato da mantenere le promesse fatte a te stesso ed essere riservato riguardo alla tua grandezza, allora così sia. In altre parole, se sei come Jim Brown, a volte non è necessario proclamare la tua grandezza. In un’intervista radiofonica del 2012, Jim Brown ha detto: “Sono in competizione solo con me stesso. Non sono mai riuscito a competere con persone diverse… Le tue azioni parlano da sole. E se ti senti a tuo agio con te stesso, non devi davvero capire chi è il migliore “.

citazioni di muhammad ali

Nota che questa non è un’idea “per tutto il tempo”. Non proclamare la tua grandezza in tutto a tutti tutto il tempo. Sii strategico con esso. Ma se c’è un obiettivo che credi davvero di poter raggiungere e ti dedichi a metterti al lavoro, o hai bisogno del tipo di pressione di una proclamazione di grandezza per farti dedicare, allora proclama la tua grandezza. A qualcuno. A un gruppo. A Facebook. E se stai usando affermazioni “noi” quando proclami la tua grandezza, assicurati che anche le altre persone dalla tua parte trarranno beneficio dalla dichiarazione. Assicurati che siano disposti a mettersi al lavoro. Assicurati che siano in grado di contribuire alla grandezza dei tuoi team o della tua organizzazione.

citazioni di lao tzu guarda i tuoi pensieri

Prendi nota di dove sei onestamente nelle righe sopra in termini di grandezza. Sono grandi solo i tuoi pensieri? Solo le tue azioni sono grandi perché non sei abbastanza coerente con loro da renderle abitudini? Le tue abitudini sono fantastiche, ma non personifichi la grandezza in termini di chi sei? La grandezza o diventare il più grande inizia con il pensare di avere il potenziale per la grandezza e poi proclamarla. Quindi viverlo, giorno dopo giorno in modo coerente, fino a diventare quello che sei in modo permanente. Diventare il più grande implica dimostrare la tua grandezza ad ogni passo qui. Muhammad Ali ha usato questi passaggi per diventare il più grande; Li userai dopo?