Hai mai sentito parlare della dieta chetogenica?

È una dieta ad alto contenuto di grassi, proteine ​​sufficienti e povera di carboidrati che è stata utilizzata inizialmente per trattare l’epilessia nei bambini. Il nostro corpo utilizza il glucosio (il carboidrato più semplice) come fonte primaria di carburante per cervello e muscoli. Quando limitiamo l’assunzione di carboidrati, il fegato converte i grassi in acidi grassi e corpi chetonici (che il cervello ora utilizza come fonte di energia al posto del glucosio). L’alto livello di corpi chetonici nel sangue è chiamato   stato di chetosi.

Allora, quali sono i vantaggi della dieta chetogenica? Avrai più energia perché i livelli di zucchero nel sangue e di insulina non aumenteranno più; avrai molti benefici per la salute tra cui denti più sani, gengive, acne ridotta e, naturalmente, il tuo corpo diventerà una macchina per la perdita di grasso. Per avere questi benefici, è necessario raggiungere lo stato di chetosi modificando drasticamente la propria dieta.

Per raggiungere completamente uno stato di chetosi dovrai seguire una dieta chetogenica per circa tre settimane. Non è così facile raggiungere questo stato perché ci sono alcune “trappole” in cui puoi entrare; devi esserne consapevole e abbastanza forte da superarli. In quel momento sarai stanco; sentirai un calo di energia, persino una nebbia del cervello a causa della limitazione dei carboidrati. È del tutto possibile che sarai spesso disidratato a causa dell’esaurimento dell’accumulo di glicogeno nel tuo corpo e della perdita di acqua dovuta alla diuresi.

Non devi preoccuparti di questo perché quando entri nello stato di chetosi, ti sentirai più energizzato che mai. È anche fondamentale bere molta acqua per ricostituire ciò che si è perso. A causa della disidratazione e del fatto che il tuo apporto di carboidrati è minimo, sarebbe meglio se aggiungi una quantità sufficiente di sale alla tua dieta e una quantità decente di complesso multivitaminico / multiminerale. A volte, sono necessari anche integratori di fibre perché non ci sono abbastanza fibre nel cibo che devi mangiare e le persone soffrono di stitichezza molto spesso.

Ora che abbiamo chiarito tutto ciò che potrebbe andare storto, parliamo di cosa mangiare e cosa non mangiare con un piano alimentare chetogenico.

Piano chetogenico per la perdita di grasso: cibo consentito

Piano chetogenico per la perdita di grasso: cibo consentito

Diversi tipi di carne: tacchino, pollo, carne rossa, salsicce, pancetta, prosciutto.

Uova: vari tipi di uova, preferibilmente da un fornitore noto.

Panna e burro: a base di latte animale nutrito con erba biologica

Pesce: principalmente pesce grasso come tonno e salmone

Formaggio: molti tipi di formaggio (non trasformato, prodotto con un latte di animali nutriti con erba)

Frutta a guscio e semi: noci, mandorle, semi di lino, semi di chia, semi di zucca, semi di canapa, ecc.

Verdure a basso contenuto di carboidrati: verdure a foglia verde, peperoni, pomodori, avocado

Oli sani: olio di cocco, olio d’oliva vergine, olio di canapa, olio di avocado

Dieta chetogenica per la perdita di grasso: cibo da evitare

Piano chetogenico per la perdita di grasso: cibo da evitare

Cereali e amidi: cereali, pasta, pane, ecc.

Frutta: praticamente tutta la frutta tranne piccole porzioni di bacche come i mirtilli

Alimenti zuccherini: caramelle, torte, frullati, bibite, gelati, ecc.

Legumi e Fagioli: lenticchie, ceci, fagioli, piselli, ecc.

Alcol: l’ alcol è un carboidrato e ti farà uscire dalla chetosi

Alimenti dietetici senza zucchero: questi sono spesso alimenti altamente trasformati pieni di alcoli zuccherini e possono interferire con i livelli di chetoni.

Prodotti dietetici a basso contenuto di grassi: questi alimenti sono generalmente ricchi di carboidrati

Tutti gli alimenti che contengono zuccheri

Dieta chetogenica per il piano di perdita di grasso

Ecco un tipico programma giornaliero per una persona che segue una dieta chetogenica. Naturalmente, puoi mescolare, aggiungere o rimuovere il modo in cui ritieni opportuno purché segua le linee guida scritte sopra.

Colazione: frittata di uova e pancetta con contorno di verdura (ad esempio pepe)

Pranzo: insalata di pollo con olio d’oliva e avocado

Cena: salmone con spinaci cotto nel burro

Queste sono solo alcune linee guida per comprendere la dieta chetogenica. Tieni presente che la quantità di cibo e pasti dipende da te in base al tuo peso, età e se hai ancora fame. Per essere ancora più efficienti nel ridurre il grasso corporeo è necessario disporre di un buon programma di esercizi e seguirlo di conseguenza.