Il cardio fa bene al fitness, al tono muscolare e alla salute?

Noi, che viviamo in questo mondo modernizzato, siamo altamente competitivi, conducendo una corsa al successo senza fine. La maggior parte di noi riscalda le sedie tutto il giorno solo per coprire gli obiettivi di carriera in cui le persone difficilmente prestano attenzione all’importanza degli esercizi per la salute. In una società del genere, è incoraggiato dedicare un po ‘di tempo in più all’allenamento per mantenere le persone sane e rilassate.

Mentre vai in palestra tutti i giorni e lavori duramente per preparare il tuo corpo per la prossima sessione in spiaggia con addominali tutti in forma e una figura attraente, ti sei mai chiesto se il tuo corpo sta rispondendo ai tuoi sforzi tanto quanto ti aspetti che sia? “Cardio” fa tutta la magia qui e prenderne coscienza ti aiuterà a svolgere le tue sessioni di fitness con più efficacia e conoscenza.

Cos’è il cardio?

È il breve termine per “Cardiovascolare” che coinvolge il cuore ei vasi sanguigni che fanno circolare il sangue ossigenato in tutto il corpo. “Impegnarsi in cardio” significa semplicemente il coinvolgimento di un individuo in esercizi di resistenza che migliorano l’efficacia del nostro sistema cardiovascolare.

Qualsiasi attività che fa salire la tua frequenza cardiaca fino al 50-75% del valore massimo posseduto dal tuo corpo, rientra in Cardio. Questo valore può essere calcolato approssimativamente riducendo la tua età da 220.

Ad esempio: se hai 30 anni,

La frequenza cardiaca massima che puoi raggiungere è 220-30 = 190

Dove sta il segreto?

Il cardio può essere un po ‘stancante, ma uno strumento potente quando si mira a una sana perdita di grasso. Crea anche un deficit energetico nel nostro metabolismo che riduce significativamente la quantità di cibo necessaria. Deve sempre essere eseguito in uno stile che mira a una massima scomposizione del grasso per l’energia risparmiando la massa muscolare ed è qui che nasce la necessità di HIIT (High Intensity Interval Training).

Questa tattica speciale prevede 20 minuti di cardio comprendente,

  • Riscaldamento
  • Breve periodo ad alta intensità
  • Periodo moderato a bassa intensità
  • Fase di raffreddamento

Il riscaldamento e il raffreddamento sono due MUST da eseguire durante un allenamento. Il riscaldamento, all’inizio prepara il nostro corpo per gli esercizi faticosi che sono in arrivo, mentre il raffreddamento, riporterà il nostro corpo al suo ritmo normale, alla fine della sessione e oggi in questo articolo vedremo il benefici di queste due attività, opportunamente miscelati con il cardio per ottenere i massimi risultati fisici attesi.

Riscaldamento

Ci sono diversi cambiamenti corporei, osservati durante questi esercizi come aumento della frequenza cardiaca, frequenza respiratoria, reazioni di rilascio di energia e afflusso di sangue ai muscoli con ossigeno e glucosio.

È ovvio che il nostro corpo si riscalda eccessivamente durante gli allenamenti, proprio come il motore di un’auto. Pertanto, regolare lentamente il tuo corpo a tali cambiamenti è molto importante, poiché le procedure di riscaldamento improvviso senza alcuna preparazione preventiva possono persino finire con la morte. Un buon riscaldamento dilaterà i vasi sanguigni e garantirà un buon afflusso di sangue ai muscoli mentre la temperatura corporea verrà regolata per un’efficienza ottimale.

Gli esercizi cardio leggeri e di stretching dinamico sono efficaci nell’evitare tensioni muscolari e legamentose. Il fine ultimo di questo è preparare il tuo sistema cardiovascolare senza scioccarlo subito esponendolo a uno sforzo faticoso improvviso.

Questo allenamento cardio di 5 minuti svolgerà un ruolo d’azione per le attività vigorose che sono in arrivo. Come punto bonus, il ruolo di bruciare calorie di questi movimenti cardio a peso leggero introdurrà il tuo corpo a un rapido inizio per bruciare i grassi.

Per esempio

  • 10 esercizi di 30 secondi ciascuno

• Boxer Shuffle

• Allungamenti sopra la testa e allungamenti al tocco delle dita

• Marcia lenta al ginocchio

• Torsioni del busto

• Calci con tocco alternato

• Cerchi completi del busto

• Tocco laterale della punta del passo

• Squat

• Jumping Jacks

•Ginocchia alte

Una volta terminata questa sessione di riscaldamento cardio, il tuo corpo sarà abbastanza in forma per affrontare qualsiasi sfida su forza, HIIT, resistenza, potenza, tonificazione o stretching.

Raffreddamento

Questo è importante quanto il riscaldamento, perché tutti i muscoli del corpo riscaldati e i vasi sanguigni dilatati dovrebbero tornare al loro stato normale, dopo una dura sessione di allenamento, per funzionare normalmente. La mancanza di questi può portare a vomito e disagio, quindi è sempre bene dedicare qualche secondo a coccolare i muscoli stanchi con stretching dinamico e cardio.

Lo stretching dinamico ridurrà la formazione di acido lattico nei muscoli, responsabile di crampi e rigidità.

Per esempio

  • 30 sec ciascuno

• Rotazioni del busto

• Calci laterali a dondolo

• Kickers di testa a dondolo + tiri ventrale

• Oscillazioni incrociate del braccio + gradini laterali

  • 20 secondi ciascuno

• Quadricipiti in piedi

• Appoggiarsi al tendine del ginocchio

• Oscillazione all’interno della coscia

• Stretching del torace a parete

• Pull romboidale

Oscillare tra le fasi ad alta e bassa intensità manterrà il tuo corpo in una “modalità brucia grassi” senza bruciare carboidrati o proteine ​​per produrre energia. Diversi studi di ricerca hanno dimostrato che HIIT è altamente efficace sulla forma fisica ottimale che brucia i grassi fino al 50% in modo più efficiente rispetto al cardio a bassa intensità, il che è sicuramente un punto in più!

Tuttavia, la sudorazione dietro tutto questo duro lavoro andrebbe in malora, se pratichi tecniche sbagliate senza una guida adeguata. Quindi, attenersi sempre a un professionista e allenarsi in un modo in cui si ottengono i massimi benefici mentre si lavora meno-

Perché gli UOMINI SAGGI lavorano in modo SMART, non DURO!!