Come utilizzare “Man in the Mirror” come guida al miglioramento personale in 5 passaggi!

Michael Jackson o il Re del Pop come è stato giustamente incoronato, hanno toccato la vita di miliardi di persone. È stato uno dei più grandi artisti e interpreti di tutti i tempi che abbia mai onorato la nostra presenza nella cultura pop moderna. Dai costumi originali ai fantasiosi giochi di gambe mentre attraversava il palco con la luna, Michael era davvero unico nel suo genere. La sua musica spaziava dall’affetto adolescenziale con un PTY (Pretty Young Thing) a saghe d’amore più mature con donne come Dirty Diana. Ma Michael era anche un umanitario, cantava canzoni che stimolavano la conversazione sul governo, la consapevolezza di sé e il mondo.

Nell’agosto 2017 è stato registrato il successo numero uno di Michael Jackson, “Man in the Mirror”, trentenne dall’album intitolato Bad. Pieni di battute e mantra per restare concentrati, esaminiamo come “Man in the Mirror” può essere applicato a ogni nostra vita per diventare una persona migliore e portare il cambiamento.


1. Farò un cambiamento, per una volta nella mia vita

Ora siamo onesti, a volte apportare un cambiamento può essere una sfida. Soprattutto se parliamo di rompere le abitudini che esistono da anni (pensa a qualcuno che torna in palestra e che è via da più di un anno). Possiamo avviare qualcosa con un tale fuoco, pronti ad affrontare qualsiasi ostacolo, e poi, per qualsiasi motivo, ci ritiriamo tutti insieme o indietreggiamo gradualmente. Ma poi arriva quel giorno, quello in cui ci ammaliamo e ci stanchiamo di essere ‘ammalati e stanchi’ e diciamo a noi stessi: “Questo è tutto! È tempo!” Mettiamolo fuori… per una volta.

2. Si sentirà davvero bene, farà la differenza, lo farà bene

Non solo questo cambiamento SENTIRÀ davvero bene, ma farà la differenza e lo farà bene… nella tua vita! Pensaci! Questo cambiamento, questa bella sensazione può diffondersi oltre la tua vita e nelle vite delle persone che conosci. Dicono che un sorriso è contagioso, cosa pensi che accadrebbe se lo associassimo a un’azione?

3. Comincio con l’uomo allo specchio, gli chiedo di cambiare i suoi modi

Molte volte, quando abbiamo raggiunto un ostacolo, è facile per noi incolpare immediatamente gli altri per i nostri problemi. Che ne dici di prendere la strada meno battuta e iniziare da TE STESSO prima di puntare il dito? Questo non significa “ho torto, hai ragione”, ma aiuta a spezzare il ciclo del sentirsi una vittima e crea le basi per assumersi la responsabilità delle nostre azioni e pensieri.

4. E nessun messaggio avrebbe potuto essere più chiaro

Non ignorare i segnali! Se sei stato indeciso sull’avvio di qualcosa di diverso, nota se l’argomento inizia a circondarti di conversazioni o pubblicità. Cogli nuove opportunità per migliorare te stesso!

5. Se vuoi rendere il mondo un posto migliore, dai un’occhiata a te stesso e poi fai un cambiamento

Innanzitutto, dobbiamo iniziare da noi stessi se vogliamo vedere un cambiamento nel mondo. Come possiamo aspettarci di vedere il cambiamento se andiamo in giro con lo stesso atteggiamento stanco? Come possiamo aspettarci di vedere il cambiamento se stiamo attraversando la vita in una bolla che non riconosce come le nostre azioni influenzano gli altri? Non possiamo. Nota cosa puoi migliorare nella tua vita quotidiana e inizia da lì. Non deve essere un grande gesto. I nostri mini risultati si trasformano in grandi vittorie. Chissà, potresti sorprenderti del risultato una volta che avrai “fatto quel cambiamento”.