Come restare fedeli ai tuoi obiettivi quando hai perso la motivazione

È facile emozionarsi quando si ha una nuova idea, un nuovo piano per il futuro. Stabilisci i tuoi obiettivi e inizi a muoverti verso di loro. Ma, a metà strada, per qualsiasi motivo, ti concentri sui cambiamenti altrove e smetti di essere abbastanza motivato da raggiungere la tua destinazione. Perché è successo?

Scegli i tuoi obiettivi con attenzione

Certo, all’inizio sembrava realizzabile, ma ora, dopo aver colpito un urto inaspettato, sembra che non sarai mai in grado di raggiungerlo. Un obiettivo fissato troppo alto a volte può essere la causa di arrendersi a metà, quindi stai molto attento e pensa molto a quello che vuoi che sia la tua destinazione. Scegli obiettivi gestibili e prendi sempre in considerazione le cose che potrebbero andare storte e sii pronto per cose che non avresti mai pensato sarebbero accadute. Non lasciare che l’inaspettato ti spaventi.

Un’altra ottima idea è quella di impostare alcune pietre miliari sulla strada. Crea il tuo piano in più fasi e ricompensati ogni volta che hai completato uno dei passaggi. Questo può creare un piano versatile, da cui puoi fare una pausa dopo aver completato un passaggio completo.

Forza te stesso a fare le cose

Questa è una cosa difficile da fare, per tutti noi. È orribile quando non vuoi fare qualcosa, ma sai che devi farlo per un motivo o per l’altro. Ma questi sono momenti cruciali in cui hai un obiettivo da raggiungere e devi sempre cercare di vedere i vantaggi di fare qualcosa piuttosto che lo sforzo che ci viene messo. Fallo abbastanza spesso e la mentalità stessa diventerà un’abitudine.

Tieni traccia dei tuoi obiettivi

Monitorare i tuoi obiettivi è fondamentale per i tuoi sforzi. Non riuscirci è il modo più semplice per perdere interesse e motivazione e dimenticare semplicemente perché volevi fare qualcosa in primo luogo. Fai un elenco, quando inizi, con le cose che devi ottenere. Più l’elenco è suddiviso, meglio è. Prendi l’abitudine di controllare quell’elenco ogni giorno, se possibile, per ricordare costantemente a te stesso cosa stai facendo e perché.

Non giudicare te stesso

Se non riesci a portare a termine una parte del piano, cosa che molto probabilmente accadrà prima o poi, non giudicarti troppo duramente. Pensa a quello che è successo e impara da esso. Annota i passaggi che hai eseguito, ma alla fine non sono riusciti, e analizzali uno per uno, per scoprire esattamente perché hai sbagliato. Anche se non ottieni mai una risposta, l’esercizio da solo ti impedirà di fare qualcosa, distogliendoti dalla delusione che proverai.

Questi sono i momenti in cui il tuo piano è più vulnerabile ed è molto probabile che tu rinunci a tutto. Certo, ci vuole molta motivazione per rialzarsi dopo una caduta e chiamare un amico o un parente stretto per un consiglio non è una cattiva idea. Anche se non hanno consigli pratici, il supporto da solo farà miracoli per il tuo morale e ti darà la motivazione necessaria per riprovare.

Trova un partner o un mentore

A proposito, trovare qualcuno che percorra il sentiero al tuo fianco renderà le cose due volte più facili. Ci saranno due teste invece di una che pianificheranno e troveranno soluzioni a qualunque problema appaia lungo la strada, e due cuori si sosterranno a vicenda quando perdi la motivazione. Stabilisci anche obiettivi individuali e monitorati a vicenda.

Se hai qualcuno con esperienza, che ti guida sul tuo percorso, chiedi a quella persona di fare il monitoraggio. Qualcuno di cui ti fidi e che è investito nei tuoi obiettivi ti manterrà motivato lungo la strada e ti offrirà consigli quando rimani bloccato.

Attieniti ai tuoi obiettivi

Concentrati sulla ricompensa

Sii chiaro fin dall’inizio quale sarà la ricompensa e tieni gli occhi sul premio per tutto il tempo. Punta a qualcosa di sostanziale e prendi in considerazione anche le cose che imparerai lungo il percorso. Il viaggio è importante tanto quanto la destinazione, ma la ricompensa più grande sarà raggiungere il tuo obiettivo in sé. Avrai fatto un passo verso l’abitudine di raggiungere gli obiettivi.

Condividi Come attenersi ai tuoi obiettivi su Facebook o Twitter + Commenta di seguito