In ” Honor your Cocoon Time, Ray Lewis Inspired – Part 1 “, il tempo del bozzolo di una persona è stato definito come qualsiasi periodo di tempo in cui qualcuno si sta costruendo e lavorando per qualcosa. Sebbene i tempi del bozzolo di Ray Lewis avessero un livello di avversità e macinatura, era per lo più il tipo autoimposto necessario per raggiungere obiettivi, gloria e grandezza (GGG). La sfida principale per lui non era superare le avversità; si trattava più che altro di spingersi a raggiungere il GGG. A volte nella vita, però, onorare il tuo tempo da bozzolo significa semplicemente non lasciare che una circostanza avversa interrompa negativamente il tuo spirito e la tua mentalità.

Questo articolo spiega come affrontare questo tipo di tempo del bozzolo, un tempo definito dalle avversità. Onorare queste esperienze significa meno agire per arrivare da qualche parte e più sviluppare la mentalità necessaria per emergere psicologicamente. Un uomo che è uscito definitivamente in cima a questa battaglia è il neurologo e psichiatra austriaco Viktor Frankl (1905-1997), sopravvissuto per tre anni nei campi di concentramento nazisti. Ispirato dai suoi pensieri dal suo libro Man’s Search for Meaning, questo articolo approfondirà come onorare una circostanza avversa.

L’avversità è uno scherzo

Viktor Frankl: ” Il tentativo di sviluppare il senso dell’umorismo e di vedere le cose sotto una luce divertente è una sorta di trucco appreso mentre si impara l’arte di vivere

Contesto delle citazioni – Al suo arrivo in un nuovo campo di concentramento, a Frankl fu detto da altri prigionieri che questo campo relativamente piccolo non aveva “forno”, crematorio o gas. Quindi, se un prigioniero doveva essere ucciso, avrebbe dovuto aspettare che un “convoglio malato” fosse trasportato ad Auschwitz. Dopo aver appreso questa notizia, i prigionieri erano di umore gioioso e scherzavano per ore.

Dopo aver versato il latte o aver tagliato la carta sul dito, ridere o sorridere può essere una reazione naturale. Dal momento che non puoi cambiare questa circostanza avversa, potresti anche prenderla con calma e non lasciarti abbattere. È facile per le persone relazionarsi a quegli esempi, ma sembra che quando le avversità sono più forti, l’umorismo se ne sia andato. Non dovrebbe esserlo. Nel mio articolo della parte 1, la citazione di Ray Lewis che spiega il suo tempo da bozzolo iniziava con “Stavo sorridendo”. Avendo appena realizzato che si era strappato i tricipiti e aveva un lungo recupero davanti, il tizio stava sorridendo! Aumenta ancora di più le avversità e Viktor Frankl rideva del fatto che se avesse dovuto essere ucciso, non sarebbe stato immediato poiché il suo campo non aveva una camera a gas. Circostanze esilaranti, giusto? No, non proprio, ma trovare l’umorismo in questi casi ha messo Lewis e Frankl nel giusto stato d’animo per onorare i loro tempi da bozzolo.

Atteggiamento: adottare una mentalità “è quello che è”

citazione di viktor frankl

Viktor Frankl: “ Una volta che ci è stato rivelato il significato della sofferenza, ci siamo rifiutati di ridurre al minimo o alleviare le torture del campo ignorandole o nutrendo false illusioni e intrattenendo un ottimismo artificiale. La sofferenza era diventata un compito a cui non volevamo voltare le spalle. Avevamo capito le sue opportunità nascoste di successo, le opportunità che indussero il poeta Rilke a scrivere: “Wie vie list aufzuleiden!” (Quanta sofferenza c’è da superare!). Rilke ha parlato di “superare la sofferenza” come altri avrebbero parlato di “superare il lavoro”.

Viktor Frankl: ” Tutto può essere preso da un uomo tranne una cosa: l’ultima delle libertà umane – scegliere il proprio atteggiamento in un dato insieme di circostanze, scegliere la propria strada.”

Allo stesso modo in cui le persone vedono il lavoro come un requisito di vita e solo qualcosa da affrontare, le avversità e la sofferenza dovrebbero essere viste allo stesso modo. È divertente – “è quello che è” sembra una citazione così semplice. Ma mentre le persone vivono la loro vita, è evidente che non onorano quella mentalità o la capiscono veramente. Troppe persone lasciano che ciò che accade loro influenzi il loro atteggiamento, non accettando la loro realtà attuale. So che non dovresti parlare di te stesso come scrittore, ma chi mi ferma? Per far breve una lunga esperienza, sono diventato quasi sordo per una settimana e non ero sicuro che il mio udito sarebbe tornato. Tuttavia, ho scelto la mia strada durante quella settimana specifica. Mi sono detto: “Qualunque cosa accada, accadrà e la affronterò nel miglior modo possibile”. Dal momento che non avevo il controllo sulla situazione, non aveva senso preoccuparsi o sviluppare un atteggiamento negativo al riguardo. Sono rimasto nel momento presente e ho preso una mentalità “è quello che è” – non avere falso ottimismo e non avere falso pessimismo. È davvero così semplice; Una persona può sempre scegliere il proprio atteggiamento.

Victor Frankl ispirato

Sentimenti: adottare una mentalità “è quello che è”

Dalla ricerca dell’uomo di significato, ma originariamente affermato da Edith Weisskopf-Joelson: La nostra attuale filosofia dell’igiene mentale sottolinea l’idea che le persone dovrebbero essere felici, che l’infelicità è un sintomo di disadattamento. Un tale sistema di valori potrebbe essere responsabile del fatto che il peso dell’inevitabile infelicità è aumentato dall’infelicità di essere infelici. [Noi] non solo siamo infelici, ma ci vergogniamo anche di esserlo. “

È fondamentale non interpretare erroneamente alcuni dei pensieri in questo articolo come insinuanti che sia “brutto” piangere e sentirsi tristi a volte. Le persone devono imparare a prendere una mentalità “è quello che è” con emozioni e sentimenti naturali – che è un’idea molto diversa dal prendere la stessa mentalità con il proprio atteggiamento. Come spiegato nella citazione sopra, le persone devono non giudicare come si sentono. Le persone dovrebbero sforzarsi di controllare il proprio atteggiamento e i propri pensieri, accettando allo stesso tempo i sentimenti e le emozioni provate. L’atteggiamento ei pensieri vengono dal cervello, ma i sentimenti e le emozioni sono strettamente protetti nel cuore. La lotta per controllare il tuo atteggiamento può essere vinta, ma la lotta per controllare i tuoi sentimenti è una battaglia troppo in salita. E va bene; È quello che è.

Usare le avversità come carburante

Ray Lewis sulle sue passate avversità: Non lo dimentico mai. E se non lo dimentichi mai, la tua motivazione non si ferma mai… Alcune persone prendono certe cose e cercano di dimenticare come si sentiva quel dolore. Io non. Prendo lo stesso dolore e lo inseguo ogni volta che cammino in una sala pesi. Ogni volta che mi sento come se non volessi alzarmi o altro, scatta semplicemente. ” ( Fonte )

Ray Lewis al limite: Molto del mio fuoco viene da molto del mio dolore… Ogni volta che vado in campo, rifletto su qualcuno che è stato molto importante nella mia vita che non c’è più. Quindi questo è il mio vantaggio in più che porto con me “. ( Fonte )

Ray Lewis ha ispirato

Il processo per onorare il tuo tempo da bozzolo può essere in corso. Ray Lewis ha usato le sue avversità passate – la povertà infantile, la crescita senza padre, gli abusi domestici che ha subito, la perdita dei propri cari – come carburante motivazionale. Ha usato i suoi tempi passati da bozzolo per spingere se stesso mentre era in un tempo da bozzolo presente per raggiungere GGG. Considerando la gravità delle avversità e il tipo di persona che è, è stato utile per lui riflettere sul suo dolore passato. Nota che questa strategia non è per tutti, il che significa che dubito che Viktor Frankl stesse ricordando il suo tempo in un campo di concentramento per motivarsi quando è uscito. Quando le avversità sono così traumatiche, è generalmente meglio andare avanti e cercare di dimenticare l’esperienza. Tuttavia, in alcuni casi, riflettere sui tempi passati del bozzolo può essere prezioso per superare uno attuale.

Armonia di azioni + pensieri

Il Mahatma Gandhi una volta disse: “La felicità è quando quello che pensi, quello che dici e quello che fai sono in armonia”. Queste tre cose – azioni, pensieri e parole – sono ciò su cui le persone hanno il controllo. Come ho spiegato in ” Analisi delle citazioni di Muhammad Ali – Proclama la tua grandezza “, le parole possono essere preziose. Tuttavia, il loro valore principale sta nell’influenzare il più grande duo di azioni + pensieri. Come sottolineato nella parte 1 dell’articolo di questo articolo, un impegno a macinare attraverso l’azione è molto prezioso quando si cerca di ottenere GGG. Quando il tuo tempo da bozzolo è definito da una circostanza avversa, è meno su ciò che fai e più sulla tua mentalità. Ho fatto riferimento di proposito a Ray Lewis e Viktor Frankl in entrambi gli articoli per suggerire che anche attraverso sfide molto diverse, ci sono idee sovrapposte e coerenti. Indipendentemente dalla versione del bozzolo in cui ti trovi, le tue azioni e i tuoi pensieri devono lavorare in armonia per onorare l’esperienza nel modo più efficace.

Cocoon Time = Vita?

Leggendo questi due articoli, potresti esserti chiesto: “Se un tempo di bozzolo è definito come un periodo di tempo in cui le persone si stanno costruendo e lavorando per qualcosa, o ogni volta che qualcuno sta attraversando delle avversità, allora le persone non sono sempre in un momento di bozzolo? ” Sì, direi così! Le persone dovrebbero essere costantemente in un viaggio di sviluppo personale e lavorare per qualcosa, anche se non sono consapevoli di cosa sia quel qualcosa. E se qualcuno è stagnante e non lavora per GGG, probabilmente sta attraversando delle avversità. Questo è tutto ciò che è la vita: riprendersi da circostanze negative e lavorare verso circostanze positive. Onorare il tuo tempo da bozzolo in realtà è solo onorare la vita stessa.

la vita è un viaggio ralph waldo emerson

Un modo per vederlo è che la tua vita è composta da un mucchio di tempi da bozzolo, sia per raggiungere GGG che per superare le avversità. Attraverso questa lente, le persone creano costantemente un bozzolo, diventando una farfalla e quindi creano un nuovo bozzolo in cui entrare. Un altro modo per vederlo è durante la tua vita, sei in un unico bozzolo. E devi onorare il tuo tempo da bozzolo lavorando per GGG, abbracciando il processo di auto-sviluppo e mantenendo l’atteggiamento corretto attraverso le avversità. Ricordi nella mia parte 1 articolo quando ho spiegato che onorare il tuo tempo di bozzolo è un risultato di per sé, indipendentemente dal fatto che GGG venga raggiunto? Un parallelo a questa idea è che vale la pena di onorare il tuo tempo da bozzolo qui sulla terra, indipendentemente dal fatto che ti trasformi in una “farfalla” dopo la vita. Le persone hanno il dovere di onorare la vita e dominare i tempi del bozzolo lungo il viaggio…. Lascio che Viktor Frankl abbia l’ultima parola, lol

Viktor Frankl sulla vita: Ciò che era veramente necessario era un cambiamento fondamentale nel nostro atteggiamento nei confronti della vita. Dovevamo imparare da soli e, inoltre, dovevamo insegnare agli uomini disperati che non importava davvero cosa ci aspettavamo dalla vita, ma piuttosto cosa la vita si aspettava da noi. Dovevamo smetterla di chiederci il significato della vita e invece pensare a noi stessi come a coloro che venivano interrogati dalla vita – ogni giorno e ogni ora. La nostra risposta deve consistere non nel parlare e nella meditazione, ma nella giusta azione e nella giusta condotta. La vita, in ultima analisi, significa assumersi la responsabilità di trovare la giusta risposta ai propri problemi e di adempiere ai compiti che si pone costantemente per ogni individuo “.