Onora il tuo tempo da Cocoon, ispirato a Ray Lewis – Parte 1

Le persone hanno bisogno di essere più simili alle farfalle. Per semplificare il processo, i bruchi creano un bozzolo e, dopo essersi sviluppati al suo interno, diventano ciò che desiderano essere! Per mettere in relazione le farfalle con le persone, troppe persone saltano la parte bozzolo del processo. Oppure passano attraverso la parte del bozzolo, ma non onorarla facendo ciò che è necessario per raggiungere obiettivi, gloria e grandezza (GGG). Ispirato dal processo di pensiero di Ray Lewis che ha descritto nel suo libro, I Feel Like Going On, questo articolo spiega come onorare il proprio tempo da bozzolo concentrandosi sul lavoro verso obiettivi, gloria e grandezza.

Di seguito è riportato un estratto da I Feel Like Going On su questa metafora della farfalla: Ray Lewis sta parlando del suo tempo di recupero dopo essersi strappato i tricipiti durante la stagione NFL 2012.

“Stavo sorridendo perché, durante la mia carriera, ogni volta che ho avuto un infortunio, lo chiamavo il mio ‘tempo da bozzolo’… Davvero, [le farfalle sono] le creature più incredibili, capaci di fare le cose più incredibili e probabilmente le la cosa incredibile di loro è il modo in cui riescono a trasformarsi. Si fanno girare questo piccolo bozzolo e si chiudono dentro. Non possono portare con sé le loro mamme. Non possono portare nessuno con loro. Sono da soli e si rimboccano le coperte e aspettano. È tutto quello che fanno, aspetta. E nell’attesa, ecco dove avviene questa strana magia. 

Questo era il tipo di cose a cui pensavo quando era il momento di guarire. Mi sono detto che era un regalo, un’opportunità per bloccare la mia mente, per avvolgermi in questo nido di speranza, possibilità, qualunque cosa tu voglia dire a te stesso sta succedendo dentro quel bozzolo stretto. Non puoi portare nessuno con te. Sei solo tu, da solo, che affronti quella lunga fatica per tornare alla guarigione. La gente la chiamava riabilitazione, ma io l’ho chiamata ringiovanimento – per come l’ho impostata nella mia mente, non è stata una strada difficile, ma un viaggio. Mi infilerei dentro e starei da solo e me ne occuperei. Aspetterei solo che questa strana magia accadesse. Quindi, quando ho iniziato a fare i miei interventi chirurgici, riprendendomi da vari infortuni, mi sono preso il tempo per rigirarmi dentro me stesso e guarire davvero. Continuavo a ripetermi che era il mio momento. Continuavo a ripetermi che non c’era nulla di cui preoccuparsi – in effetti, le uniche persone con qualcosa di cui preoccuparsi erano chiunque avesse avuto a che fare con me una volta tornato in campo, perché avevo avuto tutto quel tempo per ringiovanire. Tornerei rinfrescato, ricaricato, riproposto. “

Quando un bruco è all’interno del suo bozzolo, onora il processo necessario per diventare una farfalla. Non corre attraverso di esso e alla fine si sviluppa in una versione migliore di se stesso. Affinché le persone onorino il loro tempo da bozzolo – ogni periodo di tempo in cui si stanno costruendo e lavorando per qualcosa – c’è un impegno simile che è necessario.

Mentalità da farfalla: concentrati completamente sul raggiungimento di obiettivi, gloria e grandezza (sono necessari sacrifici)

Ray Lewis parla al Powered By Me! Student Athlete Conference (2009): “Il bene si adatta. La grandezza si adatta. Il bello è: ‘andiamo a giocare ai videogiochi tutto il giorno. Facciamo tutto quello che dobbiamo fare per non spingerci al limite. ‘ La grandezza sta dicendo a un amico: “Non posso farlo oggi perché ho una visione che sto inseguendo”… All’interno di ogni visione, ci sono missioni che devi portare avanti – missioni che a volte i tuoi amici non neppure andare con te. Quindi quando uscivo di casa con 2 o 3 sacche di sudore e 2 o 3 felpe addosso e facevo jogging per 20 e 30 miglia, non riuscivo a trovare un altro amico che lo facesse con me… A cosa rinunceresti; cosa sacrificheresti per essere chiamato grande? “

Ray lewis ha ispirato la citazione

Il tempo del bozzolo di Ray nella citazione sopra è la sua infanzia, e ha preso la decisione di onorarlo senza perdere tempo e dando la priorità alla sua routine. Parlando con i giocatori di football della USC nel 2013, Ray ha parlato della sua mentalità decisionale: “Questa decisione influenza dove sto cercando di andare alla fine? Perché se non lo fa, devi sbarazzartene. ” Giocare ai videogiochi non avrebbe portato Ray Lewis a diventare un giocatore della NFL, quindi ha deciso di occupare il suo tempo in modo produttivo. Ovviamente non è salutare e improduttivo che tutto ciò che fai riguardi GGG, quindi a volte può essere necessario riposare o fare piccole pause. Ma la maggior parte delle persone fa pause inutili. Sta a te capire che aspetto hanno una pausa necessaria e una pausa non necessaria quando sei in un momento di bozzolo.

Ray Lewis spiega il suo rapporto con il suo allenatore Monte Sanders (2009): “Sacrifico il tempo lontano dalla mia famiglia… Blocca le nostre ore in un giorno. Alcuni giorni passiamo settimane in cui non prendiamo in mano i nostri telefoni e le persone la prendono nel modo sbagliato, ma è tutto ciò che puoi fare davvero. Devi bloccare il tuo tempo; devi concentrarti completamente su ciò che stai cercando di fare, e penso che questo sia ciò che rende me e lui un grande complemento “.

Ray Lewis parlando a una conferenza stampa la settimana che ha portato al Super Bowl 47 (30/1/13): “Quando parli di un’ultima corsa, mi sono dedicato. Uno dei miei compagni di linebacker mi ha detto: “Sei uscito questa settimana?” e io ho risposto “No, e non sto andando da nessuna parte”, perché voglio solo che la mia faccia sia bloccata in un iPad. Voglio sapere tutto sui San Francisco 49ers che quando entro in campo posso rendere la mia difesa una difesa migliore. Che quando usciamo da quel campo, sappiamo di aver fatto tutto ciò che era in mio potere e so che ho speso ogni secondo per concentrarmi sul vincere questa partita “

Ray Lewis ha ispirato

Che fosse durante la offseason della NFL o durante le settimane che hanno preceduto i giochi, Ray Lewis ha onorato il suo tempo da bozzolo con una dedizione incrollabile al suo GGG. Forse avrebbe potuto cedere un po ‘la settimana che ha portato al Super Bowl 47 e intrattenere i piaceri fuori dalla sua stanza d’albergo. Ma poi, se i Ravens avessero perso, avrebbe potuto dire onestamente di aver dato tutto ciò che aveva? Per raggiungere il GGG di Ray – o massimizzare le sue possibilità di farlo – si è impegnato a onorare il suo tempo da bozzolo nella preparazione del gioco. Non importa come sia il tuo tempo da bozzolo, si consiglia di avere un processo di pensiero simile – non solo per ottenere GGG, ma anche per scopi di sviluppo personale.

Cocoon Time Paradox: Tutto su obiettivi, gloria e grandezza, ma non proprio!

Ray Lewis sul suo allenamento e preparazione per il calcio (2009): “Quando ti allontani solo dall’atletica, ti rendi conto che in realtà stai solo sfidando chi sei, la tua volontà come persona di uscire ogni giorno e non fermarti mai, mai essere soddisfatto. E questo per me amico, è lì che mi trovo… La mia cosa è che non sono mai stato il più grande, il più veloce o il più forte, ma non ho mai incontrato un uomo che mi avrebbe semplicemente lavorato. Quindi è sempre la cosa a cui mi sono sempre aggrappato è il lavoro.

Abbraccia il processo per onorare il tuo tempo da bozzolo. Chi diventi lungo il viaggio è forse più prezioso del GGG raggiunto. Sebbene i tempi del bozzolo di Ray Lewis per tutta la sua vita abbiano portato a GGG in ogni misura, il personaggio che ha costruito dal processo è stato il pezzo d’orgoglio per lui. Ray ha dichiarato alla squadra di football dei London Warriors nel 2012: “Nessuno decide a che ora mi alzo la mattina tranne me”. Questa idea che si debba essere più orgogliosi della fatica e non della gloria è un aspetto unico dell’onorare il proprio tempo da bozzolo. Se onori davvero il tuo tempo da bozzolo e sei a corto di GGG, va bene. Il processo di auto-sviluppo per onorare il tuo tempo da bozzolo è un risultato di per sé. Se uno studente studia tutto ciò che può per un esame e continua a non essere all’altezza, dovrebbe comunque tenere la testa alta sapendo di aver onorato il suo tempo da bozzolo. Questo va con qualsiasi cosa; si tratta più di avere una mentalità da farfalla, piuttosto che di diventarlo effettivamente. Sfortunatamente, la società, i media e le persone sono troppo spesso concentrati su GGG quando dovrebbero concentrarsi sulla routine.

citazione ispirata di ray lewis

Consapevolezza: Grind B4 Glory

Atleti come Kobe Bryant, Serena Williams e Dirk Nowitzki – quei tipi di uomini e donne – hanno onorato i loro tempi da bozzolo per diventare alla fine campioni. Hanno abbracciato quello che ci voleva: i sacrifici nell’oscurità, l’impegno a sviluppare se stessi per raggiungere GGG. In questo momento, il mondo – persone comprese – si concentra troppo su GGG e non sulla routine necessaria per raggiungere questo obiettivo. Tutti sanno che è macinare prima della gloria – non è un segreto – ma c’è un’illusione inconscia là fuori di persone che lottano per GGG senza onorare i loro tempi da bozzolo. Per alcune persone, è ora di svegliarsi e di essere consapevoli di questo fatto. Concentrati sulla tua routine quotidiana, non sulla tua destinazione, e il tuo viaggio si prenderà cura di se stesso.

Vi lascio con questo pensiero tratto da Man’s Search for Meaning, scritto da Viktor E. Frankl, uno psichiatra austriaco e sopravvissuto all’Olocausto. Sarà l’ispirazione per un articolo della Parte 2 su come onorare il tuo tempo da bozzolo attraverso le avversità.

Viktor E. Frankl: “Non puntare al successo. Più lo miri e ne fai un obiettivo, più lo mancherai. Perché il successo, come la felicità, non può essere perseguito; deve derivarne, e lo fa solo come effetto collaterale non intenzionale della propria dedizione personale a una causa più grande di se stessi o come sottoprodotto della propria resa a una persona diversa da se stessi. La felicità deve accadere, e lo stesso vale per il successo: devi lasciarlo accadere senza preoccupartene. Voglio che ascolti ciò che la tua coscienza ti comanda di fare e che continui a metterlo in pratica al meglio delle tue conoscenze. Allora vivrai per vedere che alla lunga – alla lunga, dico! – il successo ti seguirà proprio perché ti eri dimenticato di pensarci “

 

Onora il tuo Cocoon Time, ispirato a Viktor Frankl – Parte 2

I video di Ray Lewis citati:

Powered By Me! Conferenza (2009) – Fonte

Discorso con il team USC (2013) – Fonte

Intervista con Marc Clarke (2009) – Fonte

Conferenza stampa del Super Bowl (2013) – Fonte

Discorso con London Warriors (2012) – Fonte