Stato licenziato? Nessun dramma, sei stato benedetto!

Perché mi è successo questo? Sono sicuro che ti farai una domanda del genere dopo essere stato licenziato dal tuo lavoro. È una reazione ragionevole perché spesso non otteniamo la risposta di cui abbiamo bisogno.

Essere licenziato non è piacevole. Se parli a persone che sono state licenziate, riveleranno la loro disperazione e devastazione che hanno provato in quel momento. Tuttavia, sono venuti a rilasciare che era la cosa migliore di sempre! Le conseguenze di ciò che accade a una persona sono determinate dalla sua risposta.

Se sei stato licenziato, rilassati e concentrati sul positivo . Sei Benedetto! Ecco cinque motivi per dimostrare quanto sei veramente fortunato.

Farsi licenziare è un’opportunità per la crescita professionale

Uno degli aspetti positivi della perdita di un lavoro è l’opportunità che offre di crescere professionalmente. Molte persone si concentrano sul proprio lavoro e dimenticano altre attività che potrebbero aumentare il proprio sviluppo personale. Spesso, quando abbiamo svolto lo stesso lavoro da molto tempo, rimandiamo completamente l’aggiornamento del nostro curriculum o alla ricerca di nuovi lavori che ci sfiderebbero professionalmente. Sei stato licenziato e stai pensando a cosa fare dopo, il tuo prossimo passo è lavorare sulla tua crescita personale e professionale. Forse questa è l’unica possibilità che avrai per seguire un nuovo corso di formazione, visitare un seminario di coaching o partecipare a colloqui che ti porteranno al lavoro dei tuoi sogni.

La cosa migliore in assoluto dell’essere licenziati è la resilienza che si sviluppa

La resilienza è una virtù potente che manca alla maggior parte delle persone che lavorano. Sono costretti a pensare di poter soddisfare i loro bisogni con i guadagni del loro lavoro. Di conseguenza, la realtà li colpirà così duramente che entreranno in una crisi temporanea. Tali situazioni sono importanti affinché le persone acquisiscano resilienza. Attraverso la crisi, imparerai a farcela da solo senza il lavoro. Inizierai un nuovo periodo di autocoscienza. È così che si sviluppa la resilienza. Alla fine, sarai sorpreso di come affronti la situazione e passi alla fase successiva della vita. Più forte e più saggio.


Essere licenziati dal lavoro offre un’opportunità di apprendimento

Hai mai sentito che il fallimento è il miglior insegnante? Questo è vero soprattutto quando si parla di disoccupazione. È ovvio che il tuo licenziamento dal lavoro sia avvenuto per un motivo. Potrebbe essere che il tuo datore di lavoro ti abbia ritenuto sostituibile o abbia pensato di trovare qualcuno con qualifiche migliori. Inoltre, potresti aver commesso un errore sul lavoro o aver agito in modo inappropriato. Tutti questi sono gli elementi di apprendimento e / o sviluppo personale, personale o professionale. Sappiamo che le persone di maggior successo hanno anche fallito di più, perché è così che impari e migliori. Invece di disperare e sentirsi triste. Dovresti prenderti il ​​tuo tempo e valutare davvero la tua esperienza lavorativa. In quale parte del tuo lavoro eccellevi? Cosa puoi migliorare? Quali competenze o qualifiche potrebbero vederti accettare un lavoro a un livello superiore in un’altra azienda?

Essere licenziato da un lavoro può essere una grande opportunità per imparare. Una delle cose migliori che le persone di successo fanno è imparare dai propri fallimenti. Allo stesso modo, puoi imparare dalla tua situazione e diventare una persona migliore pronta per la tua prossima impresa.

Puoi spostarti dalla tua zona di comfort

Persone di enorme successo che sono state licenziate come Steve Jobs non avrebbero potuto ottenere il successo che hanno oggi se non fosse stato per questo. Per Steve, la realtà di essere stato licenziato da un’azienda che aveva fondato era troppo doloroso da capire. Tuttavia, ha imparato dall’esperienza e si è avventurato in nuovi ambiziosi progetti che hanno portato ai suoi risultati eccezionali oggi.

In genere, le persone amano le zone di comfort. Fai attenzione a “mettere tutte le uova nello stesso paniere”, può finire in un disastro. È difficile avventurarsi in affari o provare qualcosa di nuovo quando si lavora. Il sistema occupazionale è bravo a tenere la mente delle persone sul proprio lavoro e nient’altro. Sei stato licenziato? Spazzati via e vai avanti. Le cose che puoi ottenere ti faranno sapere che essere licenziato è stata la cosa migliore che ti sia mai capitata.

Sei stato licenziato? Nuove opportunità ti aspettano!

Non sai quali nuove opportunità ti aspettano finché non ti trovi in ​​una situazione che ti costringe a cercarle. Essere licenziati è fantastico perché ti apre gli occhi a nuove opportunità che potresti non aver mai accettato. Molte persone hanno sfruttato tali opportunità per entrare nel loro destino. Persone come Oprah Winfrey, Walt Disney e Thomas Edison sono famose per le decisioni che hanno preso dopo aver perso il lavoro. Molti di loro hanno ammesso: “è stata la cosa migliore che mi sia mai capitata”.

Potresti chiederti cosa fare della tua carriera dopo aver perso il lavoro. Rifletti sulle tue capacità e identifica le cose che puoi manipolare per apportare un cambiamento drastico nella tua vita. Non permettere a nulla di distrarti dalle tue ambizioni. Il tuo lavoro era importante, ma ti aspetta qualcosa di meglio. Devi avere fede, e se questo fosse il modo in cui l’universo ti guida alla tua vera chiamata?

 

Non disperate. Sii coraggioso. Avere fede. Presto vedrai che è stata la cosa migliore che ti sia mai capitata.