Paura del cammino – Non c’è niente da temere se non temere se stessi

Questa è la mia storia ma è anche la tua storia, è la storia di ogni persona che ha mai fatto un passo (atto di fede) per qualcosa in cui crede. È un promemoria che non c’è nulla da temere se non la paura stessa.

Sono un artista marziale misto professionista; Entro in una gabbia di 28 piedi con un altro essere umano e per 15 minuti o meno tentiamo di separarci a vicenda dalla coscienza. È un cocktail di emozioni difficile da spiegare ma mi piacerebbe provare nella speranza che possa aiutarti.

C’è un punto in cui sono entrato nell’arena in cui le mie mani sono avvolte ei miei guanti sono indossati. Il mio corpo è coperto di sudore per il riscaldamento e sono in piedi dietro una tenda con i miei allenatori, due persone che amo di più in questo mondo.

Il coordinatore dell’evento è in piedi di fronte a me, con le cuffie e gli appunti in mano. Grida qualcosa che non riesco mai a sentire, la musica è troppo alta e la folla urla. Riesco a sentire l’energia, la tensione nell’edificio è palpabile e viaggia attraverso l’aria, i muri e il terreno. Sento la mia squadra dietro di me che spera di dare supporto in un momento che dovrò affrontare da solo.

Il coordinatore mi indica e alza la mano mostrando cinque dita, che lentamente iniziano a scomparire una alla volta. La mia canzone colpisce gli altoparlanti (A Little Piece di The Jezabels) è il mio inno, che mi spinge ad andare avanti. Tira da parte il sipario ed è ora. È ora di camminare e anche se sono terrorizzato da quello che potrebbe accadere, terrorizzato di perdere, di non avere prestazioni elevate e di deludere le persone, cammino. Ho le stesse paure che hai tu, le stesse paure che abbiamo tutti noi ma nonostante loro, faccio un passo, poi un altro e un altro ancora. Un sorriso raggiunge le mie labbra e trovo gioia nella paura.

Mental Toughness (Motivational Video) di Fearless Motivation – GUARDA GRATIS:

Siamo spesso confusi sulla paura, desiderando che scompaia, ci lasciamo soli e non ci costringono mai a uscire dalla nostra comoda sicurezza. È un istinto naturale di sopravvivenza, ma ti esorto ad accettare la sensazione che sia importante. La paura ci mostra ciò che apprezziamo e desideriamo, dà motivazione al compito e rappresenta un’opportunità per crescere. La paura ci aiuta a vivere profondamente, a provare l’intera gamma di emozioni che siamo così fortunati a poter provare.

Abbiamo tutti una “passeggiata” nella nostra vita, la mia sembra essere una gabbia. Il tuo potrebbe essere in una sala riunioni, su un aereo o sul vialetto della persona a cui stai pensando da giorni. La passeggiata è paralizzante; rappresenta l’ignoto e ancor peggio il potenziale di fallimento, qualcosa che tutti temiamo ancora di più. Ho fatto quella passeggiata 15 volte e ho sempre paura, a volte di più, a volte di meno ma sempre spaventata.

Paura del cammino - Non c'è niente da temere se non temere se stessi


“Nonostante la paura camminerò sempre perché così facendo riconosco che ciò che sto creando è più grande della paura, che conta di più.”

Nonostante la paura camminerò sempre perché così facendo riconosco che ciò che sto creando è più grande della paura, che conta di più. Spero che affrontando le mie paure di poter portare speranza a chi non ha ancora raccolto le forze per confrontarsi con le proprie. Quindi ti sfido a salire sul tuo sipario, ad abbracciare la paura e trovare gioia nel potenziale di crescita. Un giorno starai lì, pronto a fare la tua passeggiata e non sentire nulla… ti mancherà.

Lupo solitario – Discorso motivazionale di Fearless Motivation – GUARDA GRATIS: