Buddismo per principianti: 3 citazioni di famosi buddisti.

 

La filosofia buddista si basa sugli insegnamenti di Siddhartha Gautama, vissuto circa 25 secoli fa. Fu chiamato “Buddha”, che si traduce in “risvegliato”, dopo aver sperimentato una profonda realizzazione della natura della vita, della morte e dell’esistenza.

 

Per il resto della sua vita, Buddha viaggiò e insegnò, tuttavia non insegnò alle persone ciò che aveva realizzato nel momento in cui divenne illuminato. Invece, ha insegnato alle persone come realizzare l’illuminazione per se stesse.

 

Allora come può il buddismo aiutarci nel mondo moderno? Quale saggezza puoi estrarre da usare nella tua vita?

 

La meditazione è usata come un modo per trasformare e calmare la mente. La meditazione buddista incoraggia e sviluppa la concentrazione, la chiarezza, la positività emotiva e la capacità di vedere la vera natura delle cose, piuttosto che la pratica comune del giudizio.

 

 

“Quando puoi accettare il disagio, farlo consente un equilibrio mentale. Quell’abbandono, quel lasciar andare il desiderio che qualcosa sia diverso da quello che è giusto in questo momento, è ciò che ci libera dall’inferno. Quando vediamo resistenza nella mente, rigidità nella mente, noia, irrequietezza… questa è la meditazione. Spesso pensiamo: “Non posso meditare, sono irrequieto”, “Non riesco a meditare, sono annoiato”, “Non riesco a meditare, c’è una mosca sul naso”. Questa è la meditazione. La meditazione non deve scomparire nella luce. La meditazione è vedere tutto ciò che siamo “. – Stephen Levine

 

Le persone che stanno iniziando un percorso spirituale spesso resistono alla meditazione. Ma è accettando quei momenti di frustrazione che abbiamo l’opportunità di incontrarci. Se superi il disagio iniziale concentrandoti sul respiro ed essendo consapevole dei tuoi pensieri, stai praticando la meditazione. Questa pratica può portare un nuovo grande senso di consapevolezza nella tua vita se ti impegni.

 

Si dice che le Quattro Nobili Verità contengano l’essenza del sentiero buddista.

Sono-

La verità della sofferenza

La verità sulla causa della sofferenza

La verità della fine della sofferenza

La verità del percorso che libera la sofferenza.

Secondo l’insegnamento del Buddha, indipendentemente dal tipo di vita che abbiamo, conterrà sempre un certo grado di sofferenza. Anche se crediamo di essere felici, questa felicità è transitoria. Ciò significa che alla fine possiamo trovare solo   felicità e piacere temporanei nella vita. Questo può sembrare negativo o deludente, ma in realtà offre una grande libertà.

 

buddismo per principianti 2

 

“Torna al punto di partenza, solo il minimo indispensabile. Rilassarsi con il momento presente, rilassarsi con la disperazione, rilassarsi con la morte, non resistere al fatto che le cose finiscono, che le cose passano, che le cose non hanno sostanza duratura, che tutto cambia continuamente – questo è il messaggio fondamentale ”. – Pema Chodron

 

Quando siamo vivi e riposiamo la nostra attenzione sul momento presente, diventiamo illuminati; e insegnare questo sentiero verso l’illuminazione era l’obiettivo del viaggio di Buddha.

 

buddismo per principianti

 

“Non soffermarti nel passato, non sognare il futuro, concentra la mente sul momento presente”. Buddha

 

Il buddismo ci insegna che inevitabilmente soffriremo in qualche modo nella nostra vita, ma che non abbiamo bisogno di attaccarci a quella sofferenza. In effetti, se possiamo accettare l’impermanenza, allora capiremo la nostra sofferenza abbastanza da liberarcene.

 

Hai una filosofia buddista preferita? Condividilo con noi di seguito.