Motivazione al cambiamento: dalla dipendenza al recupero

Adattarsi al cambiamento non è sempre facile e questo è uno dei motivi principali per cui, sulla strada del recupero dalla dipendenza, la motivazione è un ingrediente essenziale.

Il bisogno di motivazione

Rompere qualsiasi tipo di abitudine può essere difficile perché è facile abituarsi a tutto ciò che viene praticato costantemente. Questo è il motivo per cui, quando si cerca di rompere un’abitudine alla dipendenza da sostanze, una realtà che le persone devono affrontare è il rischio di ricaduta. L’effetto che l’uso continuato di sostanze ha sul cervello è tale che ci vuole tempo e molti sforzi per abbandonare la dipendenza.

Il recupero è un processo graduale. In quanto tale, è essenziale individuare la forza interiore necessaria per farcela, basata sull’auto-convinzione che sia tempo per un cambiamento nello stile di vita. La motivazione potrebbe anche venire dall’ambiente esterno sotto forma di influenze e pressioni da parte della famiglia e dei propri cari ad agire per quanto riguarda la ricerca di aiuto. In ogni caso, la linea di fondo è identificare una forza trainante che sta dietro alla ricerca di aiuto e all’avvio di un viaggio di recupero, al fine di rendere più facile rimanere sulla rotta.

La strada per la ripresa: la motivazione come atto

La motivazione può essere descritta come qualcosa che si fa. Ciò significa semplicemente che ci sono fasi coinvolte. In questo caso, non è solo qualcosa che il tossicodipendente possiede senza riconoscere che è necessario accedere al cambiamento. Questo è il motivo per cui, affinché la motivazione venga scoperta e sostenuta, l’individuo deve riconoscere il problema, agire ottenendo aiuto e deve essere disposto ad attenersi a una strategia che offra il cambiamento.

La motivazione non è una strada a senso unico. Dipende da molti fattori e affinché il cambiamento avvenga, la motivazione è la chiave per ottenere un recupero duraturo.

Modi con cui un tossicodipendente può essere motivato a cambiare

Quando si tratta di motivazione e decisione di cercare aiuto, la persona dipendente è al centro. Con l’auto-motivazione, dove c’è la volontà di cambiare espressa dal tossicodipendente, tutto dipende dall’individuo. Allo stesso modo, sostenerlo per un lungo periodo di recupero dipenderà dalla scelta costante di ciò che l’individuo ha capito essere più importante della dipendenza. In quanto tale, una comprensione dei costi rispetto ai benefici di rimanere dipendenti aiuta l’individuo dipendente ad allineare le giuste priorità, il che alimenta l’auto-motivazione che porta al cambiamento.

Molte volte, con la pressione e forse le conseguenze dichiarate dalla famiglia e dai propri cari, un tossicodipendente può decidere di cercare aiuto e prendere in considerazione la riabilitazione dalla droga a lungo termine. In ultima analisi, questa forma di motivazione esterna dipende ancora dalla volontà del tossicodipendente di fare il passo coraggioso. Anche allora, è facile per un tossicodipendente promettere di smettere, e ancora vacillare perché rompere un’abitudine alla dipendenza va oltre il semplice fare una scelta.

Può anche accadere che, sebbene il tossicodipendente abbia bisogno di accedere all’aiuto di un centro per il trattamento delle dipendenze, non ha la forza di volontà per essere automotivato ed è disposto a ignorare le conseguenze che hanno usato amici, familiari e consulenti come leva. In una tale situazione, è possibile influenzare l’individuo in modo distaccato. Non c’è bisogno di minacce o di sottolineare eccessivamente il problema. Potresti semplicemente esprimere la tua preoccupazione in modo tale che il tossicodipendente si renda conto che, sebbene fermarsi al momento sembri impossibile, sei disponibile ogni volta che decide di smettere perché questa è l’unica decisione ragionevole da prendere alla fine.

Gli esperti hanno sottolineato l’importanza della motivazione per ottenere risultati positivi nel trattamento della dipendenza. Sulla strada impegnativa per il recupero, rimanere motivati ​​rende più facile il processo di guarigione.