Sei dipendente dal tuo telefono? Uno studio di Techcrunch ha rilevato che la persona media è sul proprio dispositivo cinque ore al giorno su dispositivi mobili.

La tecnologia ora ci controlla, ma non era pensata per questo.

Gli esseri umani dovrebbero essere quelli che lo controllano. Altrimenti, finiremo in un film del giorno del giudizio di Terminator in cui le macchine ci portano fuori!

Se sei dipendente dal tuo telefono, ecco perché potrebbe rovinarti la vita se non prendi il controllo della dipendenza. 

Ecco quattro modi in cui potresti trarre vantaggio da una disintossicazione digitale per riprendere il controllo della tua vita.

Dipendente dal tuo telefono: come può aiutare una disintossicazione digitale

Uccidere i tuoi schemi di sonno

La luce del tuo telefono sta uccidendo i tuoi schemi di sonno. È per questo che così tante persone giacciono a letto irrequiete e incapaci di dormire bene.

Mentre alcuni disintossicanti digitali hardcore potrebbero farti rimuovere i telefoni dalla tua camera da letto, non sono sicuro che sia molto pratico. Cerca invece di ridurre al minimo la tecnologia o gli schermi almeno 60 minuti prima di andare a letto se hai problemi a dormire.

Iniziare la giornata in modo reattivo

Le persone di successo non si svegliano e non scorrono i social media. Come ha detto Mel Robbins in The 5 Second Rule, “Immagina Bill Gates o Oprah Winfrey. Pensi che siano sdraiati sul letto a scorrere i social media? “

Ovviamente no! Allora perché sei tu?

Quest’anno ho deciso di ignorare il mio telefono per almeno un’ora quando mi sveglio. Lo userò per la meditazione guidata ma non guardo il testo, i social media o le e-mail. Ogni volta che guardo anche un’e-mail sbagliata mi ritrovo ad incazzarmi, frustrato e reattivo.

Vuoi iniziare la tua giornata energizzandoti, senza sprecare le tue energie su social media senza cervello o forse, peggio ancora, sulle notizie.

Invece, concentrati sulla creazione nella prima ora. Lavora su te stesso leggendo un libro, meditando, osservando i tuoi pensieri o scrivendo su un diario.


Sensazione di ansia e depressione

La dipendenza dal telefono crea ansia nella nostra cultura. Non sorprende che dal 2010 (quando i social media sono decollati e il primo iPhone è stato rilasciato) le ricerche di depressione e ansia siano aumentate a un ritmo allarmante.

Se dipendi dal tuo dispositivo, molto probabilmente ti senti ansioso e depresso quando non lo usi. Smetti di cercare una dose rapida di dopamina da Twitter o Instagram e usa i social media solo in momenti specifici. Un buon esempio potrebbe essere finestre di 10 minuti a pranzo o dopo il lavoro.

Se stai lottando per trovare felicità, piacere e uno stato d’animo rilassato, metti giù il telefono e fai qualcos’altro. Corri, fai esercizio, fai una passeggiata o incontra un amico.

Perdere relazioni

Uno studio di Forbes ha rilevato che 3 persone su 5 trascorrono più tempo sui loro telefoni che con i loro partner. 

Se non puoi uscire a cena con la tua dolce metà o gli amici senza il telefono, potresti avere un problema. Invece, mettilo in modalità aereo e tienilo fuori dal tavolo.

Non farlo nemmeno dove puoi vederlo. Questo inconsciamente mostrerà al tuo cervello che ci stai ancora pensando.

Inizia oggi la tua disintossicazione digitale

Solo tu sai quanto la tua tecnologia stia danneggiando certe parti della tua vita. Da quando ho apportato i cambiamenti quest’anno posso dire al 100% che mi ha aiutato ad aumentare la mia felicità e a diminuire la preoccupazione, lo stress e l’ansia. Più a lungo vado senza guardare il mio telefono più sono orgoglioso.

Quest’anno ho iniziato a provare attivamente a controllare la mia tecnologia invece di controllarmi!

Ecco alcune cose che puoi iniziare a fare:

  • Nessun telefono sul tavolo quando si mangia con qualcuno
  • Nessun telefono sulla mia scrivania quando lavori
  • Un’ottima routine mattutina: niente social media, e-mail o messaggi di testo nei primi 60 minuti della giornata

Il risultato?

Ti sentirai più felice, più sano e dormirai meglio che mai. Ricorda, tu controlli la tecnologia, non ti controlla.