7 paure mortali che ti impediscono di sentirti motivato

Ci sono molte motivazioni che dovrebbero guidarti inesorabilmente verso il successo: denaro, fama, rispetto, autorità e anche carote più umili come stabilità e felicità. Tuttavia, troppe persone non riescono a vedere oltre alcuni dei principali demotivatori per riconoscere cosa potrebbero vincere se solo ci provassero. Le seguenti paure funzionano come un serio scoraggiamento contro l’inseguimento dei tuoi obiettivi, ma questa guida offre soluzioni per superare questi ostacoli e sentirti comunque motivato.

Rifiuto

Forse la paura più diffusa, il rifiuto ti impedisce di assumerti i rischi necessari per assicurarti il ​​successo. A nessuno piace fallire, e spesso sentire “no” da colleghi e superiori è un modo infallibile per sentirsi spassionato del proprio lavoro. 

Non c’è modo di evitare il rifiuto; se ti sforzi di raggiungere la grandezza, alla fine sentirai le parole “no”, “non posso”, “non voglio” e “non dovrei”. Il modo migliore per superare questa paura è permettere a te stesso di essere rifiutato – più e più volte – in modo da sapere quali rifiuti ti tratterranno e quali ti spingeranno avanti.

Inadeguatezza

Non fai domanda per posizioni aperte, non richiedi aumenti o promozioni e non persegui autorità o responsabilità rafforzate perché non ti senti abbastanza bravo e non lo meriti. La paura dell’inadeguatezza è collegata alla paura del rifiuto; non vuoi imparare che il motivo per cui hai fallito è che sei carente in certe abilità, quindi scegli di non agire affatto.

Il modo più semplice per assicurarti che la sensazione di non essere abbastanza bravo non ti trattenga, è migliorare le tue capacità e conoscenze attraverso una buona educazione. Ad esempio, se ti trovi nel campo dati, puoi guadagnare un MS Business Analytics online, che ti darà una maggiore capacità di svolgere i tuoi compiti attuali e futuri.

Modificare

Ti svegli alla stessa ora ogni mattina; guardi gli stessi spettacoli ogni sera e nel frattempo ti godi una quantità prevedibile dello stesso tipo di lavoro che fai sempre. Gli esseri umani sono creature abitudinarie che preferiscono sviluppare routine, ma se ti rifiuti di cambiare il modo in cui vivi e lavori, non troverai mai motivazione o successo.

Il cambiamento arriva che tu lo voglia o no, quindi dovresti cercare di ottenere il controllo della tua vita dirigendo il cambiamento. Dietro la paura del cambiamento c’è la paura dell’incertezza, il che significa che puoi combattere le tue paure legate al cambiamento riducendo le variabili sconosciute. Piani dettagliati, come un percorso di carriera di 10 anni, aiuteranno il cambiamento a sembrare meno caotico.

Confronto

Ci sono cose che vuoi e cose che odi, ma non dici a nessuno perché hai il terrore di far dondolare la barca. Il confronto è una paura particolarmente comune tra le donne, che sono culturalmente inculcate con le qualità della mansuetudine e della mitezza. 

Affrontare le persone intorno a te, specialmente i tuoi superiori, può intimidire, ma le altre persone non sanno cosa stai pensando e provando a meno che tu non glielo dica. Superare la paura del confronto è come vincere la timidezza; ci vuole tempo, coraggio e molta pratica. 

Giudizio

Nella loro mente oa porte chiuse, i tuoi colleghi o superiori potrebbero dire qualsiasi cosa su di te, quindi, nel tentativo di limitare il loro giudizio, tieni la testa bassa ed eviti di correre rischi che potrebbero fornire grandi ricompense personali.

Non saprai mai cosa pensano veramente gli altri di te, ma il fatto è che lo fanno raramente. La maggior parte delle persone è così concentrata sulla propria presentazione che ha poco tempo o energie da risparmiare per giudicarti. Pertanto, dovresti sentirti motivato a perseguire il successo con tutto il cuore; poi, quando lo raggiungi, puoi essere certo che i giudizi saranno positivi. 

Controllo (o mancanza di ciò)

Esistono due tipi di persone: quelle che bramano il controllo e quelle che si sentono sopraffatte dal potere. Per quest’ultimo gruppo, perdere il controllo è meno una paura e più uno stato costante; più spesso, questo gruppo teme qualsiasi tipo di autorità. Nel frattempo, per il primo gruppo, la paura dell’impotenza può essere benefica e dannosa, spingendoli a cercare il potere ad ogni costo.

Quando si tratta di controllo, l’equilibrio è fondamentale. Dovresti accettare che ci saranno momenti in cui non puoi controllare azioni e risultati, come nelle relazioni personali, ma ci sono anche momenti in cui hai il potere di effettuare il cambiamento, come nella tua carriera.

Perdita

Anche se potrebbe sembrare che la tua paura di perdere qualcosa ti stia spingendo a sperimentare e ottenere di più, in verità sta paralizzando la tua felicità, per non parlare del tuo successo. Quando sei guidato da FOMO, vedi sempre qualcun altro migliore di te, il che ti spinge a saltare avanti e indietro tra posizioni, settori e obiettivi, difficilmente facendo progressi verso qualsiasi tipo di successo. 

Altre persone non ce l’hanno meglio di te; hai solo le distanze dalle loro esperienze e quindi non puoi vedere le difficoltà e gli svantaggi delle loro attuali attività. Invece di stressarti per perdere opportunità, dovresti concentrarti sulla ricerca della motivazione nel tuo percorso attuale.