5 chiavi per trasformarsi da imprenditore ricercato in imprenditore

Voler avviare una prima attività è come desiderare figli. A tutti piace l’idea, ma potrebbe mettere alcune restrizioni alla tua vita e molto probabilmente ti metterà molta pressione. Molte persone parlano di quanto vogliono davvero iniziare un’attività, parlano sempre di quanto sono creativi, quante idee hanno in mente, perché la loro idea non può fallire. Tuttavia, le loro idee raramente raggiungono la fase di esecuzione. Tu “vuoi” essere un imprenditore, ma per vari motivi continui a essere un imprenditore desideroso. Con questo in mente, condividerò con te quali sono le 7 differenze chiave tra un imprenditore e un imprenditore in modo che tu possa adattare il tuo comportamento di conseguenza.

  • Non aspettare il momento giusto

Uno dei motivi principali per cui gli imprenditori non sono in grado di trasformarsi in imprenditori è a causa della cosiddetta scusa: il tempo. Hanno un’idea che può avere un grande potenziale, ma non agiscono mai in base a quell’idea semplicemente perché aspettano di entrare nel mercato al momento giusto. Quello che sembrano non capire è che il tempismo non sarà mai giusto, il che significa che ci sarà sempre qualcosa che vorresti vedere diverso. Ad esempio, dovrai sempre affrontare una concorrenza massiccia o forse il mercato potrebbe essere in una spirale al ribasso. Il punto è che nel 99,9% dei casi ci sarà sempre qualcosa di sbagliato. Un grande imprenditore si distingue dal wantrepreneur per lanciare il proprio servizio / prodotto, nonostante le circostanze. Basta iniziare, non importa quanto piccolo.

  • Smettila di lamentarti e di pensare troppo

Lamentarsi è una delle più grandi battute d’arresto che crei per te stesso. Spesso inizia con le lamentele e poi porta a pensare troppo, presto arrivi al punto che creerai problemi che in realtà non esistono. E come forse già saprai, qualunque cosa tu abbia messo in mente determina il risultato. La differenza fondamentale tra un imprenditore e un wantrepreneur non sta nella parte che si lamenta, perché anche un imprenditore è un essere umano e lamentarsi fa parte del DNA umano. Invece sta nella parte di fare qualcosa per le lamentele. Un imprenditore sarà abbastanza adattabile da trovare una soluzione per il problema che deve affrontare. Un imprenditore si lamenta e non fa nulla per la situazione, sperando che si risolva da sola. Quindi, invece di sprecare tutte le tue energie lamentandoti di tutte le cose che non vanno, investi quell’energia nel trovare soluzioni.

Nessuna cosa come problemi – Discorso motivazionale:

  • Nessun rischio: nessuna ricompensa

Assumersi dei rischi fa paura e richiede molto coraggio. È spesso il caso che tu debba prendere decisioni basate più sui tuoi sentimenti viscerali che sulla logica o sulla ragione. Questo può creare confusione per alcuni, dal momento che ti è stato insegnato fin dalla tenera età che devi seguire la ragione per essere “al sicuro” e per farcela nella nostra società. Tuttavia, se giochi sempre sul sicuro, non libererai mai veramente la grandezza che giace dentro di te. I Wantrepreneurs non portano avanti le loro idee, perché rimangono paralizzati dalla paura quando pensano a tutte le cose che possono andare storte quando fanno il “salto”.

Si arrabbiano così tanto per tutte le cose che possono andare storte, che decidono di aspettare un momento migliore (vedi chiave 1) o che non faranno nulla con le loro idee. Al contrario, gli imprenditori conoscono molto bene i rischi di fallire e sono anche spaventati, ma decidono di farlo lo stesso. Perché? Perché sanno che assumersi dei rischi fa parte del gioco e che è l’unico modo per ottenere grandi risultati. Si concentrano su tutte le cose che possono accadere se funzionerà. Come ha detto Einstein; “una nave è sempre al sicuro sulla riva, ma non è per questo che è stata costruita.”

Avventurarsi nel mondo degli affari richiede sia pianificazione che assunzione di rischi. Ecco perché è importante includere la gestione del rischio come parte del tuo piano aziendale. Puoi elencare tutte le azioni che puoi intraprendere mentre affronti l’ignoto. Un imprenditore dovrebbe essere sempre aperto alla revisione ed essere preparato a tutti i rischi possibili da affrontare.

wantrepreneur

  • Segui la tua passione, non soldi o successo

Tutti i wantrepreneurs hanno una cosa in comune: non possono aspettare che la loro attività abbia successo, in modo da poter iniziare a vivere “la bella vita”. Non c’è niente di sbagliato in questo tipo di motivazione, tuttavia per avere veramente successo nella vita devi essere soddisfatto di ciò che stai facendo. I Wantrepreneurs seguono le tendenze che tendono ad avere successo in modo che possano entrare subito e prendere una fetta della torta. Non seguono le loro passioni o i loro punti di forza, seguono il successo. Alla fine, quando non raggiungono il successo che vogliono abbastanza velocemente, smetteranno. Ma se ci riescono di solito non porta alla realizzazione a livello personale, dal momento che non hanno seguito la loro passione. Gli imprenditori, invece, seguono le loro passioni, perché è questo che li rende soddisfatti e felici. Non salteranno nella bolla successiva solo per guadagnare velocemente prima che esploda. Si concentrano sui loro punti di forza e su ciò a cui sono “naturalmente” inclini. Sanno che se sei coerente e metti al lavoro la tua passione, avrai successo a livello finanziario e personale.

  • Concentrarsi sulla longevità aziendale

Un punto importante in cui un imprenditore non è all’altezza è avere una visione chiara. L’imprenditore pensa solo a breve termine. Sono così concentrati sul raggiungimento del successo rapidamente che a volte tendono persino a compromettere il loro piano aziendale e prendere alcune scorciatoie pericolose. I Wantrepreneurs agiscono in fretta e vogliono che tutto accada “dall’oggi al domani”. Tuttavia, quello che vogliono gli imprenditori non sembrano rendersi conto, ma gli imprenditori lo fanno, è il seguente; ciò che è facile non durerà e ciò che dura non sarà facile. Un vero imprenditore ha una visione di ciò che vuole realizzare. La visione viene raggiunta lentamente fissando degli obiettivi. Sanno che non esiste un “successo immediato” e si rendono conto che per costruire la longevità aziendale, è necessario disporre di una solida base su cui è costruita l’attività. Le scorciatoie potrebbero essere utili a breve termine, ma a lungo termine comprometteranno i risultati. Ricorda, Roma non è stata costruita in un giorno.

Non c’è mai stato un momento migliore di GIUSTO ORA per fare quel salto di fede e far accadere le cose. È ora di trasformare le tue idee in azioni.

Naturalmente, ci sono ancora molte ragioni a cui pensare perché non dovresti avviare un’impresa. Tuttavia, c’è una ragione principale per avviare un’impresa che trionfi tutti: è meglio vivere una vita di “oh wells” piuttosto che guardarsi indietro pensando “e se”.