10 cose da fare se sospetti che una persona cara sia dipendente dagli oppiacei

Più persone che mai stanno diventando dipendenti da oppiacei e familiari e amici non sanno come aiutare. È importante sapere che ci sono cose che puoi fare per aiutare la persona amata a stare meglio se sospetti una dipendenza da sostanze. Segui questi 10 passaggi per aiutare qualcuno a cui tieni a uscire dalla morsa mortale della dipendenza da oppioidi.

1. Informazioni sugli oppioidi

Il primo passo importante prima di intraprendere qualsiasi azione è la ricerca di oppioidi e dipendenza. La tossicodipendenza è sempre più focalizzata sull’abuso di farmaci da prescrizione, come gli antidolorifici. Scopri cosa sono gli oppioidi, i farmaci da prescrizione e da strada prodotti dall’oppio in una pianta di papavero. Questi potrebbero includere droghe da strada, come l’eroina e narcotici, come Vicodin e OxyContin.

2. Cerca segni di dipendenza

Il prossimo modo in cui puoi aiutare qualcuno che potrebbe avere un problema di droga è cercare i segni della dipendenza. I segni ei sintomi della dipendenza da eroina  sono piuttosto drammatici e possono mostrare un grande cambiamento nel comportamento regolare di qualcuno. Fai attenzione quando cerchi segnali comportamentali. La persona amata potrebbe essere ritirata, avere un improvviso aumento o perdita di peso e potrebbe avere problemi al lavoro oa scuola.

3. Informati sull’armamentario oppioide

Oltre a cercare segni di dipendenza o abuso di droghe nel comportamento della persona amata, dovresti anche fare attenzione a determinati tipi di materiali o oggetti associati alla dipendenza da oppioidi. Il più delle volte, il tossicodipendente farà tutto il possibile per nascondere una potenziale dipendenza, quindi potresti dover cercare segni molto sottili. Cucchiai mancanti, tappi di bottiglia, quadrati di alluminio bruciati, penne scavate, accendini, candele, fiammiferi, batuffoli di cotone usati e siringhe lasciati possono indicare una sorta di problema con la droga.

4. Parla con loro

Dopo aver notato i segni della dipendenza dalla droga nel comportamento del tuo amico o della tua famiglia e aver visto alcune possibili prove di accessori per la droga, potrebbe essere il momento di parlare in privato del problema con la persona amata. È importante procedere con attenzione con questo passaggio per evitare di alienare ancora di più la persona amata. Comunicare con un tossicodipendente richiede molta pazienza, gentilezza e comprensione. È anche importante mostrare molto amore e rispetto per la persona di cui sei preoccupato.

5. Reclutare altri familiari o amici

Assumersi la responsabilità di aiutare da soli un amico o un familiare dipendente può essere una delle principali fonti di stress. Se possibile, parla con altre persone nella vita della persona amata, come altri membri della famiglia o amici intimi. Discuti le tue preoccupazioni e vedi se qualcun altro è anche preoccupato per una potenziale dipendenza. Prepara un piano per offrire una rete di supporto alla persona amata, ma fai attenzione a non sembrare che ti stia alleando per attaccare la persona in crisi.

6. Evita di trovare scuse

Successivamente, è importante evitare di trovare scuse o consentire alla persona amata di diventare dipendente se sospetti che ci sia un problema. Affrontare il fatto che qualcuno a cui tieni potrebbe essere alle prese con una dipendenza da oppioidi può essere difficile. Milioni di persone, con ogni tipo di situazione economica e contesto familiare, hanno avuto problemi di dipendenza. Non cercare scuse per i problemi della persona amata solo perché pensi che potrebbe non essere il tipo da tossicodipendente.

7. Trattamento di ricerca

La cosa più importante da fare quando pensi che qualcuno sia un dipendente da oppiacei è chiedere aiuto. Scopri le opzioni di trattamento dell’eroina e le situazioni di tipo terapeutico che potrebbero avere successo. Se il tuo caro è un adulto, è importante avere le informazioni a portata di mano in modo che possa prendere la propria decisione sul trattamento. Tieni a disposizione alcune opzioni in modo che mostri che sei pronto a offrire aiuto immediatamente.

8. Organizza un intervento

Il passo successivo per aiutare la persona amata è affrontarla con un intervento non minaccioso . Pianifica un momento per incontrare la persona amata e avere altre persone lì per sostenere le tue discussioni sulle tue preoccupazioni. Può essere utile preparare un copione in anticipo o almeno una serie di punti elenco per coprire ogni preoccupazione. Stabilisci dei limiti per mantenere il tuo intervento a circa un’ora e condividere idee sul trattamento.

9. Fornire supporto per il ripristino

Se la persona amata accetta di farsi curare, il tuo sostegno non dovrebbe fermarsi a quel punto. Durante il periodo di recupero durante il trattamento e dopo il trattamento, i tossicodipendenti hanno ancora molte lotte e battaglie in salita. Se tieni veramente a qualcuno, puoi aiutare nel viaggio verso il pieno recupero controllando ogni tanto, visitando se appropriato nel centro di trattamento e rimanendo in comunicazione.

10. Ottieni aiuto per te stesso

L’ultimo modo in cui puoi aiutare una persona cara a superare una dipendenza è prenderti cura anche di te stesso. Stare vicino a qualcuno che ha sviluppato una dipendenza da oppiacei può essere devastante. Assistere a un’overdose di qualcuno o semplicemente appassire di fronte a te nel tempo può essere straziante. Considera l’idea di parlare con un consulente di salute mentale professionista specializzato nel trattamento di familiari di tossicodipendenti per ottenere il tuo sistema di supporto.

Prendersi cura di qualcuno che potrebbe essere alle prese con una dipendenza da oppioidi non significa che tu sia impotente. Ci sono cose che puoi fare per dare sostegno alla persona amata e aiutarla a farsi curare e riprendersi da questa condizione devastante che affligge così tante persone in tutto il mondo.

Importante: questo articolo contiene le opinioni espresse dall’autore. Queste opinioni non sono necessariamente condivise da Fearless Motivation. Se hai o conosci qualcuno che è dipendente da oppiacei, cerca un aiuto professionale.